I PCTO in Cattolica


L’Università Cattolica intende fondare l’esperienza dei Percorso per le Competenze trasversali e per l'Orientamento su alcuni capisaldi che consentono ai ragazzi coinvolti di affrontare un percorso che li avvicini realmente al contesto accademico e professionale.

  1. Co progettazione
    Tutti i progetti prevedono una collaborazione costante tra l'ufficio orientamento dell'ateneo e i docenti dell'istituto: la condivisione di obiettivi e strumenti è un presupposto fondamentale
  2. Personalizzazione dei percorsi
    La definizione del progetto formativo tiene conto delle attitudini e del percorso scolastico dello studente, che deve vivere una vera esperienza di crescita sia culturale sia personale
  3. Importanza del valore educativo
    Il percorso non deve essere visto come un'interruzione dell'attività scolastica, ma come un'opportunità per scoprire il valore formativo di un'esperienza professionale
  4. Opportunità di orientamento
    Un PCTO in ateneo permette agli studenti di confrontarsi con un contesto che potrebbe accoglierli una volta conseguito il diploma: si tratta di un primo incontro con il mondo universitario
  5. Accompagnamento lungo tutto il percorso
    L'ufficio orientamento sarà un punto di riferimento anche per gli studenti, seguiti costantemente e coinvolti in un incontro conoscitivo iniziale, un briefing a metà dell'esperienza e un report conclusivo